Torre di Mosto

Percorso della pagina:

Il territorio di Torre di Mosto, attraversato dalla via Annia che collegava Roma ad Acquileia, fu caratterizzato dalla presenza di una turris di guardia eretta dai Romani nel V secolo: essa doveva vigilare e fare da baluardo alle scorrerie dei Barbari provenienti da nord. In seguito il territorio, impaludatosi anche a causa delle inondazioni dei fiumi Piave e Livenza, fu abitato da contadini che edificarono un borgo dove già esisteva una robusta torre difensiva eretta dai Dogi. Nel 1411 il villaggio di Torre fu completamente distrutto dagli Ongari; nel corso dei secoli la torre e il villaggio vennero ricostruiti grazie al contributo della nobile famiglia veneziana Da Mosto, a cui si deve il nome attuale del centro. Oggi Torre di Mosto è una località dalla vocazione agricola che vanta anche un consistente sviluppo nell'artigianato, nell'industria e nel turismo, con la valorizzazione del patrimonio storico (Museo della Civiltà Contadina di Boccafossa) e naturalistico (aziende agrituristiche, itinerari fluviali, parchi a destinazione ricreativa e sportiva).

Presidente: Giannino Geretto

Dove: Piazza Indipendenza, 1

Telefono: 349 7629270

Mail: prolocotorredimosto@libero.it