San Stino di Livenza

Percorso della pagina:

Un centro caratterizzato dall'acqua - quella del fiume Livenza, che nei tempi antichi si confondeva alle foci con lagune e barene - e dal vino - quello DOC Lison Pramaggiore. Le viti furono coltivate già prima dell'anno 1000, sotto il dominio dei monaci di Sesto. I Patriarchi di Aquileia che vi fecero poi costruire un castello. Infine le terre e gli abitati - fra cui Corbolone, di cui ricordiamo la chiesa di San Marco - passarono sotto la Repubblica di Venezia. Numerose le ville costruite nel XVII e XVIII secolo, visibili sia nel centro che nei sobborghi (villa Calzavara, Migotto, ecc.). Cerca di riportarci a quando la zona era coperta di foreste il giovane Bosco di Bandizol e Prasaccon, con i suoi itinerari ciclabili.

Presidente: Luciano Negretto

Dove: Piazza Aldo Moro, 1 - c/o Municipio - 30029 S. Stino di Livenza

Telefono: 0421 460192 - 0421 473911

Fax: 0421 473955

Mail: carolineg@libero.it

Sito Web: www.sanstino.it